Via dell'Ermellino, 28, 90125 Palermo    091/447617
  
Top
Pesantezza delle gambe - Farmacia Ruggeri

Rimedi per combattere pesantezza e stanchezza alle gambe

Molto comune soprattutto fra le donne, il senso di pesantezza e stanchezza alle gambe è un disturbo che colpisce gli arti inferiori con dolenzia, gonfiore e malessere diffuso che spesso può trasmettersi a tutto il corpo.

Se la sensazione di pesantezza si presenta spesso e non dovuta a prestazioni sportive o sforzi fisici superiore al normale, la causa di tale disturbo non può essere di tipo muscolare ma deve essere riconducibile piuttosto ad un affaticamento dell’apparato circolatorio.

Non ricevendo abbastanza sangue e, di conseguenza, l’ossigeno sufficiente per eseguire gli sforzi e le azioni di ogni giorno, i muscoli delle gambe avvertono pertanto una sensazione di pesantezza e stanchezza costante.

A causa di un processo di stasi dei capillari, infatti, il sangue inizia ad accumularsi nei piccolissimi vasi sanguigni attraverso cui normalmente scorre per andare a nutrire le cellule, non riuscendo più ad essere smaltito dai vasi linfatici.

Le numerose cause responsabili di questo problema di pesantezza e stanchezza alle gambe possono avere origine diversa, talvolta patologica, altre volte legata a stati fisiologici o abitudini scorrette.
Tra le cause che non sottolineano una reale patologia possiamo trovare:

  • scorrette abitudini alimentari: le diete povere di fibre o di magnesio, ad esempio, possono favorire l’accumulo di liquidi e causare pesantezza, meglio preferire una dieta sana ed equilibrata come la Dieta Mediterranea;
  • uso di tacchi alti e pantaloni eccessivamente attillati: in alcuni casi possono ostacolare la corretta circolazione del sangue;
  • sedentarietà: una vita sedentaria può comportare il rischio di malattie quali obesità, diabete, cardiopatie, atrofia muscolare e vene varicose, con conseguenti sintomi di pesantezza e stanchezza alle gambe;
  • caldo: le alte temperature provocano la dilatazione dei vasi sanguigni e il ristagno del sangue, impedendogli di risalire rapidamente dagli arti verso il cuore; di conseguenza, le gambe possono risultare pesanti e affaticate, con edemi e formicolii frequenti;
  • sonno insufficiente: causa debolezza e stanchezza perché non consente all’organismo di rigenerarsi;
  • gravidanza: il sangue che ristagna nelle vene a causa dei cambiamenti ormonali può provocare gonfiori e varici alle gambe;
  • lavoro statico: rimanere a lungo in piedi o seduti può compromettere la circolazione periferica, causando gonfiore e stanchezza agli arti inferiori.

Quando le cause della pesantezza e stanchezza alle gambe non dipendono da una condizione patologica curabile con farmaci specifici ma sono invece provocati da stati fisiologici, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali:

  • alimentazione equilibrata: bere molta acqua e seguire una dieta sana e con poco sale può aiutare a favorire una corretta circolazione sanguigna;
  • attività fisica: è consigliabile praticare un minimo di allenamento durante la settimana per avere muscoli sempre tonici e favorire la circolazione sanguigna;
  • evitare di restare a lungo fermi in piedi: in questi casi bisogna cercare di cambiare spesso posizione o alzarsi sulle punte per facilitare il ritorno del sangue al cuore;
  • dormire con un cuscino sotto i piedi: sollevando le gambe si può facilitare maggiormente il ritorno sanguigno;
  • scarpe con tacco adatto: evitare le scarpe con tacco troppo alto o troppo basse, preferendo piuttosto un tacco di 4/5 cm.

Esistono, inoltre, numerosi prodotti erboristici di grande utilità ed efficacia per combattere il problema della pesantezza e stanchezza alle gambe, per esempio:

  • la vite rossa: utile per riattivare al meglio la circolazione, presenta proprietà antiossidanti e vasoprotettrici, oltre ad essere ricca di polifenoli.
  • la centella asiatica: ricca di flavonoidi e tannini, può aiutare ad alleviare l’insufficienza venosa;
  • il ginko biloba: contiene flavonoidi e polifenoli che aiutano a ridurre il gonfiore e a tonificare il tono dei vasi sanguigni;
  • il mirtillo nero: contiene gli antociani, i pigmenti neri che, favorendo una corretta circolazione, proteggono i vasi sanguigni e riducono il gonfiore e la pesantezza alle gambe;
  • l’ippocastano: presenta una saponina, l’escina, in grado di ridurre la permeabilità capillare e, di conseguenza, l’edema e il gonfiore.
  • la radice di rusco: grazie alle saponine, rende più toniche le pareti dei vasi e ne diminuisce la permeabilità, favorendo la diuresi e l’eliminazione di gonfiori dovuti ai liquidi in eccesso;
  • integratori alimentari: ricchi di sostanze naturali, aiutano a prevenire e curare i sintomi da affaticamento e debolezza.
  • creme: massaggiare frequentemente le gambe stanche e pesanti può dare un sollievo immediato, favorendo inoltre una corretta circolazione sanguigna.