Via dell'Ermellino, 28, 90125 Palermo    091/447617
  
Top
Onicomicosi - Farmacia Ruggeri

Come riconoscere e prevenire l’onicomicosi

L’onicomicosi è un problema piuttosto diffuso e comune: vediamo nello specifico di cosa si tratta, come riconoscerla e come prevenirla.

L’onicomicosi, o micosi delle unghie, è un’infezione causata da un certo tipo di funghi, chiamati dermatofiti, ma in alcuni casi  deriva dal contagio da muffe o lieviti.

Solitamente riguarda soltanto le unghie dei piedi, perchè queste sono più esposte alle condizioni che ne favoriscono la nascita e può riguardare una o più unghie. L’infezione solitamente tende a non espandersi oltre l’unghia e non infettare la cute adiacente.

L’onicomicosi colpisce più frequentemente gli anziani, gli uomini, e  in generale chi indossa calzature strette, sintetiche e non traspiranti. Chi soffre di malattie quali il diabete, immunodepressione, patologie autoimmuni e altre malattie della pelle, è generalmente più predisposto alla sua insorgenza.

Come riconoscere l’onicomicosi

Un’unghia colpita da onicomicosi si presenta inspessita, e tendente a sbriciolarsi. Perde la propria lucentezza e assume una colorazione giallastra o presenta delle aree biancastre.

Queste alterazioni di aspetto dell’unghia si localizzato generalmente su una piccola porzione o si possono estendere su tutta la superficie. Nei casi più gravi, l’unghia arriva anche a sollevarsi e deformarsi.

Sintomi questi, però, che possono essere confusi con altri disturbi dermatologici, o con casi di carenze alimentari, problemi di tiroide o malattie croniche come la psoriasi. In ogni caso quindi, è sempre utile rivolgersi al proprio medico di famiglia o ad un podologo.

Come prevenire l’onicomicosi

I funghi che causano l’onicomicosi proliferano facilmente in luoghi caldi e umidi, come le calzature chiuse e strette o in generale in  luoghi frequentati da molta gente, quali spogliatoi, docce di palestre, piscine e spiagge. Considerati i modi di contagio dell’onicomicosi è bene seguire alcuni consigli.

Piccole accortezze possono quindi evitarne la comparsa:

  • non camminare a piedi nudi in docce, spogliatoi, piscine o altri luoghi pubblici, è sempre bene utilizzare le ciabatte
  • asciugare sempre bene i piedi dopo la doccia, per evitare il formasi di zone umide
  • dopo aver tolto le scarpe non riporle in luoghi chiusi, ma lasciarle asciugare
  • usare scarpe comode, con una punta larga, che non costringono le dita a stare l’una sull’altra: così si evitano traumi alle unghie e alle dita, perché favoriscono l’infezione
  • eseguire una pedicure periodica eseguita un podologo esperto.