Via dell'Ermellino, 28, 90125 Palermo    091/447617
  
Top
alimentazione

Alimentazione per una pelle sana e giovane

Quanto conta l’alimentazione? Quando si parla di salute non si ripete mai abbastanza: dal modo in cui ci nutriamo, dagli alimenti che assumiamo, dipende il benessere dell’organismo. Anche della pelle, quindi.

Avere una pelle sana e giovane, non dipende solo da trucco, creme o trattamenti di bellezza. In cima alla lista si trova proprio l’alimentazione. Nessuna magia: l’importante è assumere determinati cibi che aiutano la pelle a mantenersi giovane, fresca e liscia, ma soprattutto in salute.

Le patate dolci, per esempio, contengono una buona quantità di betacarotene che l’organismo è in grado di trasformare in vitamina A, utile per il rinnovamento delle cellule e quindi per il benessere della pelle.

In generale verdure e ortaggi hanno molti effetti benefici sulla pelle. In particolare tutti gli ortaggi dal colore arancione come carote, zucche e peperoni, contengono betacarotene che contrasta la produzione di radicali liberi e protegge la pelle da raggi solari e inquinamento.

La frutta secca, come mandorle, noci, nocciole, favoriscono la produzione di collagene: sono quindi degli ottimi rimedi antirughe, per una pelle giovane, sana e più elastica grazie alla presenza della vitamina E.

Altro rimedio naturale antirughe è l’assunzione di cibi ricchi di omega 3 come il salmone e il pesce azzurro (ad esempio le alici, acciughe e sgombro). Hanno, infatti, il potere di contrastare l’invecchiamento cellulare.

I frutti rossi (mirtilli, ribes, lampone e more) hanno, invece, effetti benefici sulla microcircolazione, proteggono i piccoli vasi sanguigni e i capillari. Per questo motivo sono consigliati a chi soffre di pelle sensibile e facilmente soggetta a ferite ed escoriazioni grazie alla presenza di vitamina C.

Infine, l’acqua: mai scordare l’importanza di una buona idratazione. Il primo consiglio da seguire, per avere una pelle sana, giovane ed elastica, è bere di più e allo stesso tempo, diminuire la quantità di sale utilizzato durante i pasti.